Featured image Immagine in primo piano Pallone dOro Jorginho continua a sognare 850x480 - Pallone d'Oro, Jorginho continua a sognare

Pallone d’Oro, Jorginho continua a sognare

L’ex centrocampista della squadra del Napoli, Jorginho, sta per completare un anno da sogno dopo aver vinto titoli sia nella Premier League con il Chelsea sia a livello internazionale con il team Azzurro. Grazie a una stagione fatta di prestazioni esemplari, Jorginho si è guadagnato un posto tra i favoriti per il Pallone d’Oro di quest’anno, titolo che fino a poco tempo fa non era altro che un sogno per il calciatore italiano.

Interpellato dai giornalisti, Jorginho ha dichiarato di non sentirsi di poter vincere ma di voler continuare a sognare poiché vincere il Pallone d’Oro vorrebbe dire coronare una carriera già esemplare.

Immagine postata Pallone dOro Jorginho continua a sognare - Pallone d'Oro, Jorginho continua a sognare

Il centrocampista ha espresso la sua felicità per i risultati ottenuti soprattutto per l’orgoglio dato alla propria famiglia e la speranza di completare il suo sogno calcistico vincendo i Mondiali del Qatar nel 2022.

Jorginho e il Chelsea

Le domande successive dell’intervista hanno visto Jorginho esprimersi sulla situazione del Chelsea. Il ragazzo crede che la squadra abbia imboccato la strada giusta e che tutto il team stia lavorando sodo per ottenere i risultati sperati concentrandosi ogni volta solo sulla partita successiva senza perdersi in calcoli complessi.

Immagine postata Pallone dOro Jorginho continua a sognare Jorginho e il Chelsea - Pallone d'Oro, Jorginho continua a sognare

Il motto di Jorginho è uno: dare il massimo, lavorare duro e mantenere una mentalità vincente. Il centrocampista crede che l’allenamento intenso aiuti a creare fiducia e solidità portando la squadra a crescere in modo organico e continuo.

Jorginho ha poi rivelato un segreto legato alla personalità di Tuchel: l’allenatore è molto scaramantico e ha dovuto indossare un paio di scarpe speciali durante la finale di Champions League.

Questa peculiarità ha dato vita a un rapporto giocoso tra allenatore e giocatori che sta aiutando il Chelsea a vincere poiché la situazione negli spogliatoi è sempre allegra e armoniosa.